L’elettrolucidatura è un "processo galvanico di deposizione in senso inverso". Invece di depositare un rivestimento di un altro materiale su di una superficie, l’azione dell’elettropulitura è quella di asportare uno strato superficiale tipicamente compreso tra i 10 ed i 40 micron nel caso dell’acciaio inossidabile, in tal modo si rimuovono tutte le contaminazioni agendo più in profondità rispetto al decapaggio. La passivazione delle superfici si realizza simultaneamente all’elettrolucidatura.

Hai domande o vuoi ricevere maggiori informazioni?