Decapaggio

decapaggioIl metodo più economico per ottenere una superficie di acciaio inossidabile pulita e passiva è per mezzo di una immersione in soluzione decapante acida. Un corretto decapaggio in una soluzione decapante contenente fluoruri consente di ottenere un gradevole aspetto superficiale grigio uniforme, effetto dell’azione chimica di micro-decapaggio. Certi tipi di acciaio inossidabile non sono adatti a lunghe immersioni in soluzioni decapanti indicate per gli acciai austenitici perché sono più sensibili all’attacco chimico.

Tipici materiali, soggetti a sovradecapaggio, sono quelli contenenti zolfo per migliorare la lavorabilità del materiale (Aisi303) così come quelli meno ricchi di nickel (serie 400).Soluzioni decapanti speciali sono consigliate per il trattamento di questi materiali meno resistenti. Una superficie di acciaio inossidabile pulita senza contaminazioni genererà autonomamente il proprio strato passivo di ossido di cromo quando posta a contatto con l’ossigeno contenuto nell’aria. E’ appunto questo strato passivo superficiale a conferire a questo materiale le sue eccellenti caratteristiche di resistenza agli attacchi chimici ed alla corrosione in genere. E’ comunque possibile ricorrere ad una passivazione chimica per accelerare la formazione di questo strato protettivo. La passivazione chimica non è sempre necessaria ma è sicuramente consigliata dove le superfici non hanno abbondante aerazione, come per esempio all’interno di tubazioni o in reattori chiusi ermeticamente.

I nostri trattamenti chimici di decapaggio e passivazione risultano essere conformi alle ASTM A380/06 e ASTM A967/99.
La passivazione su una superficie elettropulita non è necessaria grazie all’eccellente formazione di ossido superficiale dopo la fase di elettropulitura (ASTM 912/02).
Il trattamento di decapaggio e passivazione non deve necessariamente essere eseguito per immersione in vasche, anche se tale metodologia è sicuramente la più diffusa. Infatti quando i componenti risultano essere di grandi dimensioni o il trattamento deve essere eseguito in loco, si può ricorrere ad una interessante tecnica a spruzzo che prevede l’aspersione di tutto il manufatto con un gel liquido mediante delle pompe idonee che permettono di trattare grandi superfici in tempi contenuti.

I risultati finali sono indistinguibili dalla finitura ottenuta per immersione.Quando invece solo delle piccole zone devono essere trattate, come per esempio in prossimità di una saldatura, si può ricorrere a paste e gel decapanti applicati mediante pennelli.Quando si vuole decontaminare una superficie di acciaio inossidabile priva di ossidi particolarmente tenaci si può ricorrere ad un prodotto che ne consente la rimozione completa senza però alterare in modo marcato la colorazione della superficie trattata.

La delmet può fornirvi un ampia scelta di impianti, prodotti ed attrezzature per effettuare queste lavorazioni in automatico così come in manuale.Inoltre è a vs. disposizione presso la sede operativa di Gorgonzola un servizio conto terzi in grado di soddisfare immediatamente le vostre esigenze produttive.